con il contributo di

Airuno Archivio della Memoria

Lettera scritta da Marino Colombo ai nonni e ai fratelli


Soggetto: RECTO:
Campagna di Russia - Lettera di Colombo Marino dalla Russia/ Li/ Carissimi nonni e fratelli/ L'altro ieri ho ricevuto la vostra lettera/ la quale portava la data 18-8, Sono molto/ dispiacente di quanto è accaduto della disgrazia/ di Davide, così pure del [spazio bianco]/ sono contento nel sentireche [spazio bianco] ne/ spero però che debbano continuare sempre così./ In quanto al vaglia che dovevo spedirvi, ancora/ non l'hò spedito perchè aspetto che mi pagano/ questa quindicina; così faccio una volta sola./ Noi autisti, è già una settimana che facciamo/ servizio con le macchine, ed è per questo/ che vi scrivo con ritardo, perchè non avevo il tempo/ di scrivervi. Ieri ho trovato il Biella Marino/ mentre ero fermo a Milluovo con la macchina che/ si aspettva per andar via, il Corti oggi ho domani/ deve andar via di quà, va più avanti, che devono/ fare un ponte, però ci avrò sempre l'occasione/ d'incontrarci, il Perego non lo ancora trovato/ dopo che ci siamo trovati la prima volta./ In quanto al pacco, me lo avete spedito? fatemi VERSO: con indumenti di l'ana, e ancora delle sigaret-/te, francobolli non mi occorrono per qui in fureria/ ne vendono. Non avendo altro, termino/ la mia salute è sempre ottima e non pensateci/ per me che io mi trovo bene, se per caso la/ posta mia qualvolta vi dovesse arrivare con/ ritardo, non istate a dubitar male, perche quando/ che son via con la macchina, non ho il tempo/ di scrivervi. Contraccambio i vostri più/ cari saluti e augurandovi tutti bene/ sempre vi ricorda vostro Marino/ (non scrivete con carta a quadretti)

Soggetto: Seconda guerra mondiale - Corrispondenza - Dal fro
Luogo di produzione: Russia
Altre notizie: Il recto della lettera è acquisito in fotocopia con delle censure [spazi bianchi cancellati]
Tipo oggetto: lettera
  
Powered by Sigsiu.NET